Le migliori reti per letto con doghe in legno 2019

Informazioni generali sulle reti per letto

Quando ci troviamo a parlare di reti per letti, di reti per materassi, ci troviamo sempre di fronte al solito dilemma: doghe in legno per le reti del letto nuovo? Le reti da letto sono fondamentali per riposare bene, possono modificare, in positivo o in negativo l’azione ortopedica del materasso, anche di buona qualità, anche il nuovissimo memory foam aquistato da poco. L’acquisto di reti ortopediche può cambiare in meglio la nostra esistenza.

Le doghe in legno fanno molto bene alla spina dorsale, aiutano a mantenere una buona postura notturna, come tutte le reti in legno sono decisamente elastiche, quindi molto più consigliate, anche nei prezzi specie per le reti a doghe di faggio, parecchio usate.

reti lettoLa rete con doghe è il passo fondamentale da fare quando si è decisa di cambiare la base del proprio letto. Non è solo importante cambiare il materasso, quindi, comprandone uno in lattice antiacaro o in aloe vera, è importante poggiare il materasso su una rete in legno, possibilmente con doghe sottili e distanziati che non permettano all’umidità del materasso, non improbabile se non c’è una buona manutenzione, ristagni proprio su una base chiusa.

Il telaio è la base del letto, le doghe sono quelle che fanno da appoggio al materasso.

Immaginate, prima di leggere questo articolo, che per la maggior parte della vostra vita voi abbiate dormito nel modo sbagliato.

La cervicale che vi affligge da tempo, la schiena che vi fa male al minimo sforzo, le gambe gonfie e pesanti, sono, nella maggior parte dei casi, un problema legato al riposo e al modo in cui dormiamo.

Questa è l’infarinatura generale, adesso andiamo più nello specifico.

Di quali materiali sono fatti i telai?

Nel mercato attuale ci sono molti tipi di telai, quelli che hanno le strutture in legno, quelli che hanno le strutture di metallo. Alcuni hanno le doghe larghe, altre sono strette, altre ammortizzate e anche regolabili.

Il telaio è fondamentale perché è ciò che sostiene il materasso e i movimenti del corpo durante la notte.

I materiali usati, siano essi di legno o di acciaio, creano una differenza estetica, principalmente, anche se poi per costo e per estetica, appunto, viene quasi sempre preferito il telaio in legno.

Le doghe in acciaio tendono a perdere rigidità e sono più soggette anche a ruggine e a fastidiosi rumori notturni che sarebbe proprio meglio evitare.

Le doghe più usate sono di legno di faggio o di betulla, anche se vengono preferite le doghe in faggio che è un legno molto resistente.

Le doghe vengono intagliate nel legno e poi piegate a vapore che rende il legno più elastico, quindi perfetto per il tipo di lavoro che poi dovrà fare, sostenere peso del corpo e materasso senza incidere ma creando una struttura resistente e al tempo stesso elastica.

Dopo essere state piegate al vapore le doghe vengono verniciate, con prodotti naturali, lasciando sempre al legno la possibilità di respirare. Il legno non va mai soffocato con prodotti troppo esagerati, non va coperto. Il letto va lasciato respirare per mantenere l’elasticità più a lungo e non fare in modo che collassi sotto il peso e il chiuso di un materasso, di qualsiasi materiale esso sia, piazzato sopra per tutto il tempo.

Di cos’altro hai bisogno oltre al telaio per un buon letto?

Un buon letto ha due elementi fondamentali: un telaio in grado di sostenere il mio peso e la qualità del materasso senza rovinarli e di un buon materasso, appunto.

Pensate che noi restiamo a letto, come minimo, un terzo della nostra vita. Dormire bene fa parte della nostra vita almeno come mangiare e bere. Chi di noi avrà letto qualcosa sul proprio benessere, chi si sia interessato a far funzionare bene il proprio corpo sa che dormire significa ricaricarsi, sa che dormire bene porta a far star bene il nostro metabolismo.

Se non si dorme il nostro sistema nervoso collassa. Se non si dorme bene si prende peso.

Se non si dorme bene non si è efficienti sul lavoro.

Quindi dico sì al telaio ma anche a un buon materasso, possibilmente di ultima generazione: un materasso memory foam.

I materassi memory foam sono a lenta memoria, quindi memorizzano il nostro peso e il nostro calore e deformano lentamente il materasso che è sempre fatto di materiali traspiranti, se è di buona qualità, possibilmente naturali, come il materasso con inserto di aloe vera che permette di avere una risposta naturale, appunto, al caldo e al freddo esterno.

Il materasso deve essere, per normativa europea, antiallergenico e può essere sfoderabile per essere lavato in casa.

Hai davvero bisogno di un telaio per letto?

Hai davvero bisogno di un telaio per letto? Certo che sì, le reti a doghe per un letto che sia ergonomico, che ci aiuti davvero a dormire, sono fondamentali. Sono il giusto partner del materasso. Sapete che una rete del letto sbagliata può inficiare, in maniera assoluta, il lavoro di un materasso ortopedico anche di altissima qualità? La base del letto non ha di certo solo una valenza estetica, è la struttura su cui si basa il letto. Reti ortopediche, di qualità come il materasso, cambiano in maniera definitiva il nostro modo di dormire, con un riposo sostenuto e senza più mal di schiena!

Come scegliere il telaio giusto per le tue esigenze?

Il telaio più giusto per le nostre esigenze credo, come utente, abbia due metri di giudizio fondamentale: il primo è quello di provare in negozio come ci si trovi a sdraiarsi in un letto che abbia un bel telaio con doghe sottili, in grado di sostenere ma di essere elastiche al tempo stesso. Il secondo metro di giudizio è certamente il prezzo.

Innanzitutto, come ho già scritto prima, consiglio una rete in legno. La rete in metallo, come quelle tradizionali, con il passare del tempo, tendono a perdere struttura, rigidità e a cigolare.

doghe in legnoPrendere, invece, un telaio a doghe sottili e ben distanziate in legno, sostiene parecchio peso ed è piuttosto rigido. Prendere un telaio a doghe strette serve a sostenere un peso minore.

Se aveste grossi problemi di peso e di schiena sarebbe meglio prendere un telaio a pezzo unico, con un telaio rigido che ha delle fessure per far traspirare il materasso, che però non è consigliato per chi ha un materasso in lattice moderno, che preferisce le doghe sottili.

Un materasso a molle, di quelli vecchi, preferisce le doghe strette, così è maggiormente sostenuto.

Fatevi i vostri calcoli, non siate frettolosi, così come sul prezzo d’acquisto.

Come faccio a scegliere in base al prezzo?

Beh, anche questo è piuttosto facile, perché le doghe regolabili costano molto più di quelle fisse, infatti sono meno acquistate. Poi ci si basa sulla qualità del legno, su come è stato trattato.

Più il legno è buono ed è naturale più costerà un po’ di più. Ma il mio consiglio è sempre quello di spendere un po’ di più, basta che il prodotto sia di qualità.

Ci vuole molto tempo per abituarsi a un telaio ortopedico?

La domanda potrebbe sembrare superficiale ma le nostre abitudini a letto a volte sono difficili da scalfire.

Dopo anni e anni di materassi a molle e di reti che non erano adeguate un telaio ortopedico potrebbe procurare non pochi problemi. La nostra schiena, finalmente sostenuta, nei primi giorni potrebbe subire un effetto contrario.

Un po’ come quando dopo tanto tempo decidiamo di fare attività fisica e il nostro corpo è indolenzito e pieno di acido lattico, così la nostra schiena, con un telaio ortopedico di buona fattura, potrebbe trovarsi un po’ troppo rigida, potrebbe risentire del sostegno, potrebbe sentire male.

Alcune recensioni, anche sul web, mettono in risalto proprio questo aspetto: la difficoltà, soprattutto nelle prime mattinate, di alzarsi senza mal di schiena o di dormire, sul “duro” se così si può dire.

Quindi come per tutte le cose nuove c’è bisogno di un po’ di tempo per abituarsi e per capire che quel sostegno, che all’inizio può sembrare anche troppo, ci permetterà di non avere più dolori di schiena o problemi di postura e un riposo, finalmente, “riposante”.

Immaginate che ogni persona dorma in maniera differente e che i nostri organi si rigenino e si riposino al tempo stesso, durante il nostro sonno. Anche comprando il materasso più costoso possibile se il telaio non è all’altezza il materasso non potrà agire fino in fondo per farci riposare al massimo.

Quindi non andiamo al risparmio, non basiamoci sull’istinto o solo sulla sensazione che ci ha dato la prova al negozio. Informiamoci sempre prima di acquistare qualcosa, più cose si sanno su quello che si va ad acquistare e meno avremo dubbi su cosa comprare.

Questi articoli sono scritti apposta per fugare ogni dubbio all’acquirente, che già sa come muoversi nel mondo delle reti per letto con doghe.