Miglior materasso antidecubito 2019

A cosa serve un materasso antidecubito

Un materasso antidecubito è un supporto particolare, che evita la formazione di piaghe, nei pazienti, che per qualsiasi motivo, sono costretti a letto per una lunga degenza. Si tratta di un presidio medico, quindi certificato e sicuro al 100%. Grazie alla nostra guida, potrai conoscerne caratteristiche e tipologie, oltre a consigli su come poter scegliere il materasso più adatto per le proprie esigenze, secondo le marche, la qualità ed i prezzi migliori. Le persone convalescenti per gravi malattie, come operazioni chirurgiche o infortuni, oppure le persone più anziane, potrebbero necessitare di trascorrere molto tempo a letto. La superficie di un materasso normale, tuttavia, a contatto con il derma, potrebbe creare problemi, soprattutto piaghe, ma anche problemi più profondi ai tessuti, ossei e muscolari, portando anche alla necrosi, con danni permanenti, per la morte degli stessi. Le lesioni da pressione, dette comunemente piaghe, si verificano quando un paziente è costretto a letto per lunghi tempi di degenza e non utilizza un supporto adeguato. Un materasso normale, costringerebbe le persone a spostamenti continui e pressioni costanti su particolari zone del corpo. Inoltre, la maggior parte delle volte, il paziente non è nemmeno in grado di muoversi autonomamente, per cui il materasso antidecubito diventa davvero imprescindibile per la sua salute.

PRODOTTO DIMENSIONI PESO VALUTAZIONE VEDERE IL PRODOTTO
200 x 90 x 7 cm  3,8 kg VEDI PREZZI
200 x 90 x 7 cm 3,5 kg VEDI PREZZI
200 x 7 x 88 cm 3,1 kg VEDI PREZZI
190 x 7 x 80 cm 3,6 kg VEDI PREZZI
182 x 12 x 80 cm 3,6 kg VEDI PREZZI

Le varie tipologie

In commercio, è possibile trovare diverse tipologie di materasso antidecubito, il quale, va scelto non in base ai propri gusti personali, bensì a seconda del problema del paziente e in modo particolare, in base alla sua struttura fisica e al suo peso. La scelta può ricadere tra le tipologie con supporto in gel, in gommapiuma, con fibra cava, ad acqua o ad aria. Caso per caso, vediamo insieme come scegliere:

  • Materasso ad acqua. Questo supporto medico presenta elementi costruiti in PVC, i quali vanno riempiti di acqua, a seconda delle esigenze del paziente, in quantità variabile. Se la quantità di acqua è scarsa, il dispositivo diventa più fluttuante, mentre se la quantità di acqua è abbondante, il dispositivo diventa più rigido. Per cui, la quantità di acqua va scelta in base alla tipologia di problema del paziente, ma comunque, in entrambi i casi, questo materasso è in grado di svolgere la funzione di dispositivo antidecubito. Questo strumento sfrutta la legge di Pascal, che alcuni di noi hanno studiato a scuola, la quale dice che: se in un liquido viene immerso un corpo fluttuante, il suo peso sarà distribuito in maniera uniforme su tutta la superficie. Nonostante sia ottimale per ridurre il rischio di piaghe, non è adatto nei pazienti che soffrono di mal di mare, poiché può provocare mal di testa, forte disagio fisico, spossatezza e nausea.
  • Materasso a gonfiaggio alternato. Questo materasso antidecubito, si consiglia per i pazienti a rischio medio-basso di piaghe, ed inoltre, è un coadiuvante valido in certe terapie per il mantenimento muscolare o di riabilitazione. Si tratta di un dispositivo dinamico, che per funzionare deve essere connesso alla corrente elettrica per ventiquattro ore al giorno, mediante il cuore di questo dispositivo, il compressore, il quale consente lo sgonfiaggio e il gonfiaggio alternato degli elementi che compongono il materasso. Quando si sgonfiano gli elementi dispari, si gonfiano quelli pari e viceversa. Questo ciclo terapeutico va ripetuto più volte nell’arco della giornata e dura circa 10 minuti. La pressione dell’aria che viene immessa nel compressore, infine, può essere regolata per adeguare il supporto medico alle esigenze di qualsiasi paziente.
  • materasso antidecubitoMaterasso fluttuante. Questo supporto medico, viene consigliato nel caso in cui il paziente, abbia un elevato rischio di piaghe. Si tratta della versione più evoluta del materasso a gonfiaggio alternato, la quale, gestisce l’aria all’interno del materasso, tramite alcuni sensori posti lungo tutta la sua superficie. Questi sensori, in base alle informazioni ricevute, calibrano la quantità di aria immessa negli elementi, costruiti sempre in PVC, che compongono il materasso. Anche questo ciclo terapeutico, fatto di gonfiaggio e sgonfiaggio degli elementi, dura circa 10 minuti. Questo supporto è ideale anche per pazienti che hanno subito gravi fratture o lesioni spinali, grazie alla sua funzione in modalità pressione costante.
  • Materasso ventilato. Si tratta del modello di materasso in gommapiuma, uno dei materassi antidecubito più classici disponibili in commercio. Questo materiale ha la capacità di adattarsi perfettamente al corpo, evitando pressioni costanti su certe zone del derma. Questo dispositivo medico, è caratterizzato da due sezioni longitudinali differenti: la parte superiore è incisa in 2 direzioni, creando una struttura piramidale, mentre quella inferiore è piena, per il massimo sostegno del coro. Per cui ogni elemento è indipendente e si adatta senza interferire nel lavoro degli altri alle forme del corpo del paziente. Questo materasso viene consigliato nei pazienti ad alto rischio di piaghe, con un peso compreso tra i 50 ed i 100 chilogrammi.
  • Materasso a cessione. Questo supporto medico, è consigliato nei pazienti ad alto rischio di formazione di piaghe. Il suo funzionamento, è simile a quello del materasso antidecubito fluttuante, tuttavia, i sensori possono regolare autonomamente e in qualsiasi momento, la pressione sul corpo del paziente. Inoltre, per evitare che tra il materasso e il corpo del paziente si formino zone umide, le quali sono la causa principale delle piaghe, adotta dei micro-fori su tutta la superficie, per simulare un flusso di aria ininterrotto. Questo dispositivo è consigliato per lesioni fino al 4° grado.
  • Materasso in fibra cava col rivestimento in silicone. Questo dispositivo medico, è stato progettato per consentire la diffusione del peso in modo uniforme del paziente, su tutta la superficie del materasso, che per via del suo spessore sottile, viene considerato un sovra-materasso. Si tratta di un dispositivo medico statico, nel quale le fibre cave, sono trattate con una speciale miscela di silicone, che evita la sovrappressione, per garantire una uniformità del materasso e un comfort maggiore. Il suo spessore ridotto, lo rende ideale per i pazienti a basso rischio piaghe, con struttura longilinea e peso corporeo ridotto.

Consulto del medico

Come hai potuto notare dal lungo elenco di materassi antidecubito disponibili qui sopra, scegliere quello più adatto non è cosa semplice. Ovviamente, consultare il proprio medico è la strada migliore da intraprendere, perché nessuno meglio di lui, vi può indirizzare sulla strada migliore.