I migliori letti a castello 2019

Informazioni generali sui letti a castello

Avete mai pensato di trovare una soluzione salvaspazio in casa con dei letti a castello? Letto a castello? Idea geniale, non è vero? Soprattutto se parliamo di letti a castello a scomparsa, letti a castello in legno, letti a castello in ferro che sono perfetti per gli ospiti o per la camera dei nostri bambini.

I letti a castello in legno sono probabilmente la soluzione migliore per chi ha voglia di arredare una camera, con letti a castello economici, letti a castello scorrevoli, che permettono una soluzione, appunto, d’arredo che sia in grado di organizzare una stanza in maniera differente, con una zona giorno ampia e una zona notte che è richiudibile, appunto.

I letti a castello hanno prezzi economici, soprattutto nelle grandi catene del fai da te, sia per i letti a castello bassi che per i letti a castello in legno per adulti.

Per chi ha una famiglia molto numerosa ci sono letti a castello tripli, quindi letti a castello a tre posti per riuscire a far dormire, in uno spazio ristretto, ma comodo, più persone.

letti a castelloI letti a castello richiudibili sono la rivoluzione d’arredo più interessante degli ultimi dieci anni, anni in cui i soldi per l’arredo della camera e per la casa bella grande scarseggiano e quindi bisogna modificare la cameretta dei ragazzi o degli ospiti con dei letti a castello agili ma robusti.

I letti a castello hanno delle offerte molto agevolate anche sul web: ci sono interessanti letti a castello in ferro battuto a circa 200 euro.

I prezzi della cameretta con i letti a castello sono di solito non molto alti. Un po’ perché è un articolo che vende molto, e questo permette di tenere i prezzi bassi, e poi perché di solito si cerca di agevolare l’acquisto di mobili nuovi per far sì che il mercato non si stagni.

In un’epoca in cui è sempre più difficile gestire gli spazi di una casa un letto a castello che si richiude è una bellissima soluzione per avere molto più spazio per giocare e studiare nella stessa camera.

La scelta del letto richiudibile è molto interessante. Se ne vendono parecchi che sembrano delle pareti attrezzate da soggiorno ma che nascondono, nella parete di legno dietro il divano, un vero e proprio letto matrimoniale bello e pronto. Il divano si abbassa, chiudendosi verso il basso e abbassando anche la parete, e il letto, con telaio, materasso, cuscini, viene fuori dalla parete già bello e pronto.

Molte persone preferiscono questo tipo di soluzione perché non c’è nulla da montare e smontare, il letto è già bello e pronto senza nessun doppio uso (come per il divano letto).

Parti da cui sono costituiti i letti a castello

Prima di comprare un letto a castello è bene tenere a mente quanto spazio ci sia nella stanza in cui il letto a castello va a posizionarsi. Innanzitutto perché il letto deve essere comodo, quindi non si andrà mai a scegliere un letto risicato per ospiti e bambini. Il riposo abbiamo imparato in questi ultimi tempi essere molto importante. Qui non si tratta di appoggiarsi un attimo in un campeggio di infimo grado. Si tratta di far riposare al meglio i nostri figli, quindi telaio e materasso di un letto a castello dovranno essere robusti e a norma. L’ultima moda rispetto al letto a castello è quella di avere in camera dei modelli ibridi che portino con sé un po’ di tutto, come in una parete attrezzata, appunto. C’è l’armadio, i letti, separati, e la scrivania in un unico blocco, in un’unica parete. Anche questo tipo di design è certamente salvaspazio, anche perché sotto al letto ci sono i cassettoni. Il letto può anche essere organizzato a soppalco, per cui un letto è a lato, richiudibile e un altro è in alto, sopra all’armadio e alla scrivania che è sempre al centro di tutta questa struttura ibrida.

Quindi mentre le parti fondamentali del letto sono testata, telaio (possibilmente in doghe di faggio sottili e distanziate, materasso e cuscino memory foam) le parti che ci sono intorno possono variare in base alle esigenze.

Abbiamo anche dei letti a castello a scomparsa che da orizzontali diventano verticali, quindi con un meccanismo si appiattiscono al muro. O, altrettanto interessante, i letti a castelli si trovano dietro alla parete dove c’è la scrivania, sempre in questa parete attrezzata con l’armadio, che con un meccanismo diventa basculante e dalla parete che bascula escono fuori i lettini. Quindi lettini invisibili di giorno e visibili solo di notte, perfetto per monolocali o bilocali.

Di quali materiali sono fatti i letti a castello

I materiali di cui sono fatti i letti a castello variano molto dal design che vogliamo tenere nella stanza. Se la stanza ha, come nel caso della parete attrezzata di prima, parecchio legno il letto sarà preferibilmente in legno con telaio in acciaio e doghe in legno. Se abbiamo un arredamento più legato al classico romantico interessante è avere dei letti a castello in ferro battuto. Se l’arredamento della stanza è piuttosto spartano e lo spazio davvero piccolo un letto a castello in ferro può essere la soluzione più semplice e più comoda per tutti. L’importante è che i materiali siano di buona qualità e che il fissaggio al muro della struttura sia fatto da professionisti. Qui si rischia di far collassare la struttura attrezzata e i lettini dei ragazzi quindi ci vogliono tutte le precauzioni del caso che siano regolamentate dalle normative europee. Interessante anche la scelta del materiale giusto proprio per i letti: un telaio robusto, possibilmente con doghe in legno di faggio.

Il legno di faggio permette al trattamento al vapore di renderlo elastico e di restare solido. ll materasso e il cuscino, di altezza giusta, in memory foam con inserti di aloe vera, saranno perfetti per un riposo incredibile.

Il memory foam, la grande invenzione degli ultimi anni, permette la lenta memoria che è in grado di contenere e sostenere peso e calore del corpo. Materasso e cuscino anallergici e antiacaro soprattutto.

Vantaggi e svantaggi dei letti a castello

Il vantaggio del letto a castello è certamente nel suo essere salvaspazio, per l’appunto, cioè comodo come letto ma al tempo stesso facile da richiudere o da nascondere in una parete attrezzata con scrivania basculante.

Lo svantaggio può essere assolutamente lo stesso. Se non si sceglie un letto fatto bene i ragazzi o gli ospiti dormiranno su delle scarne brandine, quindi non particolarmente comode. Poi l’altra cosa certamente interessante è che il fissaggio è un’arma a doppio taglio. Basta che il professionista o la squadra dei professionisti non siano realmente bravi e i letti diventano potenzialmente pericolosi.

Ecco perché i consiglio sempre di scegliere i prezzi giusti, quelli che consideriamo adatti a noi ma non di non andare alla ricerca del risparmio assoluto, perché questo è un male. Risparmiare 50 euro fa sempre bene, risparmiare per comprare un prodotto scadente diventa sensibilmente uno svantaggio evidente.

Cose da considerare prima di acquistare un letto a castello

Le cose da considerare prima di acquistare un letto a castello sono essenzialmente due:

  • la qualità dei materiali
  • la vivibilità di una camera con i letti a castello

La qualità dei materiali, come ho già scritto nel paragrafo precedente, è certamente la cosa più importante tra tutte. Qui non si tratta di sarcofagi scomodi da piazzare nel muro o nella stanzetta ma di letti comodi in cui poter riposare 8 ore per notte, in tutta serenità, anzi ancora meglio, in tutta salute.

La seconda cosa da considerare riguarda il modo in cui noi ci immaginiamo la stanza, cioè la vivibilità che vogliamo dare alla camera dei nostri ragazzi o degli ospiti. Per esempio, i ragazzi potrebbero preferire una stanza più comoda in cui giocare, con dei letti che restano, però, presenti nella stanza, nella parete attrezzata con il soppalco. Per una stanza degli ospiti, che può essere usata come studio o come stanza relax, potrebbe essere interessante optare per dei letti a castello a scomparsa, così che poi la stanza possa restare perfettamente neutra per ogni utilizzo noi vogliamo farne.

In quali situazioni i letti a castello sono più utili?

I letti a castello io li considero utili sempre. Se il letto è di buona fattura non c’è di certo bisogno di togliere metri a una stanza con un letto che stia al centro della stanza stessa. Poi se la casa è piccola e i figli sono tanti ci sono quelle belle soluzioni con letti a castello tripli che permettono di far dormire tre ragazzi in in uno spazio decisamente ristretto ma al tempo stesso rassicurante. In queste soluzioni moderne, con case piccole (anche perché i costi degli appartamenti più ampi sono proibitivi), dalle stanze piccole, c’è bisogno di ottimizzare lo spazio il più possibile. Proprio in questo caso un letto a castello richiudibile è la soluzione ideale per far sì che la stanza possa essere sfruttata di giorno come spazio libero dove poter studiare, lavorare, giocare.

letto a castelloUn letto a castello può nascondersi dietro una parete qualunque di casa, come in quelle case delle nonne che avevano un armadio nel corridoio che poi si trasformava nel letto dell’ospite di passaggio.

Queste soluzioni così moderne non sono poi dissimili dalle soluzione delle case dei nostri nonni del dopoguerra, case in cui tutti si stava con tutti e i letti uscivano fuori dal nulla, da armadi e pareti impensati.

Quali design di letti a castello sono i più disponibili? Quali dovrei comprare?

I design di letti a castello più disponibili nei mobilifici e sul web sono, certamente, differenti, così come differente sarà l’arredamento casa per casa. C’è chi preferisce il design moderno di un letto a castello essenziale. Un altro cliente che ama, invece, il modello classico con il ferro battuto, chi vuole ottimizzare lo spazio con dei letti a castello che fanno capolino in una super parete attrezzata con armadio e cassettoni dappertutto.

Ho visto anche letti a castello che mi hanno ricordato le brandine richiudibili delle navi da guerra, ovviamente comodi, non dobbiamo combattere nessuna battaglia in mare. Ma ho trovato interessanti anche quelli.

Su quale modello comprare, beh, anche qui il gusto è quello che la fa da padrone. Da dire, e su questo mi permetto di essere chiara, c’è solo che risparmiare non serve a nulla se il prodotto che ci portiamo a casa è scadente e poco resistente. Non stiamo facendo dormire i nostri figli in un’amaca di fortuna di un’isola caraibica. I ragazzi hanno bisogno di un letto che sia letto e di tutti i comfort di un riposo vero. Altrettanto voglio dire che di certo risparmiare non significa avere a che fare con dei mobilieri incapaci che montano un letto che poi sprofondi dopo un mese d’uso. Bisogna scegliere una squadra di professionisti giusti che sia in grado di montare bene letto e mobili di contorno. Sempre per star tranquilli. Quello che voglio dire è che la qualità paga e non bisogna di certo spendere migliaia di euro per avere un prodotto decente a casa. Bisogna essere in grado di sapersi informare, bene, di conoscere i materiali, bene, di conoscere la ditta che abbiamo scelto per comprare i letti. Non è il disegno del letto a castello a fare la differenza, se non di gusto e di piacevolezza agli occhi di chi entra e vive la cameretta. Il punto è comprare un letto di qualità, con un telaio di qualità e una meccanica di qualità che metta in sicurezza il letto richiudibile o a scomparsa, questa è l’unica cosa che conta, così come conta salvare lo spazio di una casa piccola con una soluzione intelligente. Andate a farvi un giro nei mobilifici, toccate con mano le strutture e i letti e poi comprate dove volete, dopo esservi informati a dovere.