Il miglior letto richiudibile 2019

Informazioni generali sui letti pieghevoli

Un letto richiudibile può essere davvero una bella scelta per chi ha una famiglia numerosa e un appartamento piccolo o anche per chi ha solo un mini – appartamento da arredare secondo le sue esigenze.

Un letto singolo richiudibile o un letto matrimoniale richiudibile sono due belle opzioni per il single che ha un monolocale o per una coppia che usa il letto solo per dormire ma ha bisogno di sfruttare la stanza, durante il giorno in maniera differente.

Per esempio un letto matrimoniale richiudibile può essere inserito, tranquillamente, in quello che è un soggiorno, dietro una parete attrezzata o dietro quello che è un divano, funzionale, appunto di giorno come base per una zona informale dove guardare la tv, leggere un libro, ospitare degli amici.

La combo divano che si abbassa completamente e nasconde, dietro la parete, un letto matrimoniale bello e finito, è molto apprezzata negli ultimi anni.

La scelta del letto richiudibile, d’altronde, è una preservazione dello spazio fondamentale.
Pensate ai nostri nonni, alle loro case subito dopo il dopoguerra, alle tante famiglie che abitavano insieme e ai tanti figli da gestire.

Il mobile letto singolo richiudibile era un elemento d’arredo molto comune, così come il letto richiudibile a parete.

Chi di noi non si è trovato a casa di una nonna o di una zia, ad aprire il letto a parete nel corridoio di casa?
Io certamente sì e devo anche ammettere che la soluzione salva-spazio non era male e non lo è neppure adesso.

Per chi ha una stanza piccina per i piccoli e un paio di pesti da accudire amorevolmente un letto a castello richiudibile è certamente una bella idea per recuperare lo spazio giusto per il gioco e per le scrivanie dei piccoli su cui possono studiare.

Di quali materiali sono fatti i letti pieghevoli?

I materiali di cui sono fatti i letti pieghevoli sono differenti e, fortunatamente, basta andare in un qualsiasi mobilificio per capire quale struttura sia quella che preferiamo in base, anche e soprattutto, all’arredamento della nostra casa. Poi sta a noi capire cosa vogliamo.

letto richiudibile

Come vi accennavo prima il divano con dietro la parete attrezzata che nasconde il letto, matrimoniale o singolo, pieghevole, è parecchio interessante.

Le variabili della parete attrezzata sono infinita, ci sono le pareti più moderne e quelle più classiche, di colori che variano sempre in base a come pensiamo di arredare il nostro appartamento.

Il letto è in legno (la base è quella della parete attrezzata, ci sono dei ganci in acciaio che abbassano il letto quando serve. Il materasso può essere scelto in base alla qualità che vogliamo e alla grandezza del letto, ovviamente.

Per quanto riguarda il letto a castello pieghevole ci sono due opzioni: il legno o il metallo. Se la struttura è in legno sarà più solida e difficilmente movibile.

Se la struttura è in metallo il letto a castello sarà più leggero e si potrà spostare.

Pensate all’ultima opzione, forse la più tenera, per il letto pieghevole in metallo. Abbiamo un neonato, un piccino. Per allattarlo è meglio metterlo accanto alla madre, vicino al letto matrimoniale.
Un lettino pieghevole, da viaggio, in metallo, per il neonato può ovviare al problema avvicinando il letto, robusto ma leggero al letto, e permettendo alla mamma di dormire sonni tranquilli.

Vantaggi dei letti pieghevoli

I vantaggi dei letti pieghevoli sono evidenti nella praticità e nel poter gestire lo spazio come si vuole. Se il letto fa parte della nostra vita solo quando andiamo a dormire è molto meglio sfruttare lo spazio della stanza in modo completamente diverso. Questo è certamente un vantaggio non da poco, l’idea di poter vivere una stanza, con un letto a scomparsa, in maniera differente durante il giorno è molto interessante, specie con questi mini appartamenti da grande città in cui un letto è davvero un ingombro per 16 ore al giorno.

Oltretutto i letti pieghevoli occupano poco spazio e sono già pronti per l’uso, a differenza dei divani letto.

Cose da considerare prima di acquistare un letto pieghevole

Considerate sempre la qualità del letto, questa è la cosa più interessante da capire perché un letto pieghevole non significa, di certo, dormire in un letto scomodo e dozzinale. Quindi controllate sempre i materiali di cui è fatto il letto, il telaio se è con le doghe o è un pezzo unico con le fessure per il materasso.

Materasso che deve comunque essere almeno alto 30 centimetri per sostenere bene il peso e il calore di un corpo. Scegliere un materasso in lattice o memory foam in aloe vera non è una scelta sbagliata, anzi.

Ragionare sempre sulla qualità dà sempre i propri frutti con il passare degli anni.

Come scegliere un letto pieghevole?

Un letto pieghevole si sceglie sempre per la qualità dei materiali e poi in base a quanto questa scelta sia giusta per l’appartamento e per il tipo di arredamento della casa.

Un letto pieghevole deve essere fatto bene, deve occupare zero spazio e deve essere funzionale in tutto e per tutto. Se stiamo parlando di brandine di stile militare allora non è giusto sceglierlo.

L’acquisto va fatto consapevoli che il letto sia un letto vero e proprio, che abbia un telaio ortopedico, delle doghe e un buon materasso, anzi migliore è il materasso migliore è l’acquisto del letto. Un divano letto, per fare il paragone con la cosa più vicina, non è un vero letto, ha sempre la forma del divano, va fatto da capo, non è già pronto. Il letto pieghevole è sempre pronto, basta solo abbassare il mobile o la parete.

Avete problemi di spazio? Vi ho fatto venire voglia di scegliere un mobile con all’interno un letto pieghevole? Credo proprio di sì. Allora scegliete l’arredamento che più si avvicina al vostro gusto e poi andate a guardare i tanti letti pieghevoli che si trovano sul web e nei mobilifici. Resterete piacevolmente colpiti, ne sono certa.