I migliori cuscini da letto 2019

Informazioni generali sui cuscini da letto

Ci sono cuscini tradizionali, i cuscini letto quelli di lana che le nostre nonne imbottivano a mano e conservavano per tutta una vita. Negli anni, però, ci siamo resi conto che i cuscini da letto fossero molto più importanti di quello che ci era stato detto. I cuscini per letto servono a mantenere una giusta posizione della testa, servono a prevenire problemi di cervicale, servono ad avere una giusta postura della schiena e una giusta respirazione. I migliori cuscini, in questi ultimi anni in cui ci è stato chiaro che dormire non sia solo una pausa dalla vita attiva ma un vero e proprio momento fondamentale nella vita di ognuno, sono considerati i cuscini in memory foam, cioè quei cuscini che come il materasso in memory foam, si basano sulla lenta memoria, cioè si deformano in base al calore e al peso della testa della persona che lo usa. Il guanciale memory, soprattutto se fatto di materiali naturali, permette una buona traspirazione, è antiallergenico e ha l’altezza giusta per non creare difficoltà al collo e alla schiena.

Andiamo con ordine, però: il cuscino non è solo un pezzo di stoffa imbottito, è il primo vero compagno di sonno. Se il cuscino è scomodo difficilmente ci addormentiamo e se difficilmente ci addormentiamo tutto il ciclo della nostra vita è a rischio.

cusciniSe non dormiamo non abbiamo energia, se non dormiamo i nostri organi principali non si rigenerano, se non dormiamo il nostro metabolismo non lavora, se non dormiamo siamo estremamente nervosi.
Per tutti questi motivi e per altri meramente fisici (cervicale, lordosi, cifosi, problemi respiratori) il cuscino è fondamentale

Quando si dorme, infatti, si dovrebbe mantenere una posizione del corpo più naturale possibile. Non si dovrebbe avere dei dislivelli tali da sforzare il tratto cervicale. L’altezza e la larghezza del cuscino sono molto interessanti, così come interessante è il materiali di cui sono fatti. Un cuscino memory foam permette, sicuramente, una maggiore malleabilità, sia nella forma che prende adattandosi alla testa della persona che lo usa, sia nei materiali che sono naturali e non sono più di lana o di più super allergici delle nostre nonne. Grazie a gel naturali, appunto, e alla schiuma di lattice, il cuscino in memory foam è antiallergenico, è igienico, é traspirante, si adatta alla temperatura esterna rilasciando calore. Questo tipo di cuscino è in grado di rilasciare e adattare la forma della testa in base a come la testa si muove nella nottata.

L’esatto contrario di quello che succede ora: è il cuscino ad adattarsi alla testa e al collo della persona e non il contrario.

Di quali materiali sono fatti i cuscini da letto

I cuscini da letto sono fatti di materiali differenti perché è differente la cultura del cuscino con il passare del tempo. Come vi ho già accennato, le nostre nonne preferivano il cuscino di lana, facile da farsi da sole ma pieno di acari, pieno di polvere, difficilmente lavabile. Le nostre mamme, quindi la generazione successiva, ha per anni usato il cuscino in piuma d’oca. Molto più leggero, estremamente soffice, lavabile ma non tanto spesso, anche questo difficilissimo da usare per chi, ad esempio, soffre di rinite allergica, perché pieno di acari.

Con il passare degli anni, fino a poco tempo fa, il cuscino in gommapiuma era una valida alternativa per gli allergici. Comodo fino a 99, incamera, infatti, un sacco di calore, cosa che lo fa diventare incandescente d’estate. Quindi non una grande idea.

Negli ultimissimi tempi si è arrivato ad usare il cuscino in lattice. Ottimo dal punto di vista igienico, lavabile, non tanto traspirante. Diciamo che la vera e propria rivoluzione si è avuta con la creazione del cuscino in memory foam che è fatto in schiuma di poliuretano, quindi schiuma di lattice, materiale scoperto dalla Nasa, l’agenzia aerospaziale americana, già negli anni 60. La cosa interessante di questo materiale è che sfrutta a suo favore i principi della termosensibilità. Negli ultimi tempi, poi, sono stati aggiunti a questo materiale altri materiali che ne migliorano le proprietà traspiranti: aloe vera, soprattutto, tè verde, carbone attivo.

Il cuscino ideale deve adattarsi alla testa e al collo della persona, deve essere igienico e anallergico, deve adattarsi anche alla temperatura del corpo ed esterna mantenendo una traspirabilità evidente.
Il cuscino poi deve essere lavabile e deve essere tenuto pulito.

Per quanto riguarda gli altri cuscini, quelli di lana e di cotone, se in casa ne aveste ancora, vi consiglio di spruzzarci uno spray anti-acaro isolante che vi permette di poter utilizzare quel cuscino con maggiore tranquillità.

Dimensioni medie dei cuscini da letto (altezza, lunghezza, larghezza)

La dimensione media di un cuscino da letto va dai 70 centimetri al metro di larghezza, per circa 40 centimetri di lunghezza. L’altezza, che è molto importante, varia dai 12 centimetri ai 15 centimetri. L’altezza è fondamentale per determinare un riposo naturale, senza creare curvature difficili da modificare della spina dorsale. C’era una cattiva abitudine, che fortunatamente sta passando, di dormire su dei cuscini parecchio alti. Il cuscino alto crea una curvatura innaturale delle vertebre del collo alimentando, di gran lunga, i problemi di cervicale. Sia chiaro, poi, che ognuno ha le proprie abitudini. Di solito gli uomini non apprezzano molto di dormire su cuscini bassi, preferiscono dormire su cuscini poco più alti. L’importante è capire che il cuscino è importantissimo e come tale trattarlo. Il cuscino va sempre lasciato un po’ all’aria, che sia anallergico o meno, e va cambiato ogni tot anni, difficilmente dovrebbe superare i 5 anni d’età.

Caratteristiche del design dei cuscini da letto

I design dei cuscini da letto variano molto in base a quelli che sono i problemi che vanno a migliorare. I cuscini più usati, anche per il memory foam, sono quelli a forma di saponetta, i classici. Questo tipo di cuscino è perfetto in qualunque modo voi siate abituati a dormire, sia di lato che supini. Se l’altezza è quella giusta non ci sarà nessun problema di posizione innaturale del corpo.

cuscini lettoAbbiamo, però, una serie di cuscini dalle forme speciali molto interessanti da scoprire insieme.

Un cuscino molto usato, per chi soffre di artrosi cervicale, è a forma di rotolo. Questo rotolo si piazza proprio nell’incavo tra nuca e spalle e serve ad alleviare i dolori di una cervicale cronica. Questo tipo di cuscino è indicato a scopo terapeutico e ortopedico perché serve a tenere le vertebre in lieve trazione. Questo rotolo va, ovviamente, usato in posizione supina.

Un cuscino a forma di saponetta può essere usato sotto le ginocchia per migliorare la lordosi lombare. Proprio a questo proposito, però, negli ultimi anni sono stati costruiti dei cuscini speciali, cuscini elevatori, che vengono messi sotto le gambe sia per i problemi di schiena che per quelli circolatori. Aiutano, infatti, moltissimo in caso di gonfiore, di edemi e di vene varicose. Sono molto più alti dei cuscini normali e servono moltissimo per la circolazione venosa.

Un cuscino, poi, a forma di cuneo, è molto usato per tenere alti spalle e torace. per chi soffre di asma o di insufficienza respiratoria grave.

Ci sono dei cuscini specifici al femminile: alcuni, con due fori all’altezza del seno e sagomato sul torace, serve a dormire a pancia in giù alleviando i dolori del ciclo mestruale. Altra storia per il cuscino che aiuta la donna gravida, quando la pancia diventa più grande, a dormire senza timore di far male al bambino.

In ogni caso questi design speciali vanno sempre considerate in base a quelli che sono i vostri problemi e quindi è meglio chiedere consiglio a un fisioterapista o a uno specialista per scegliere la forma migliore per voi.

Come scegliere il cuscino giusto da letto per le tue esigenze?

Le tue esigenze sono fondamentali, inutile ragionare pensando di avere tutti gli stessi problemi. Ognuno di noi dorme in una maniera differente. La cosa da capire è che riposare senza dolore e senza peggiorare problemi cronici è fondamentale. Quindi il mio consiglio, oltre a darvi informazioni in più sulla scelta del cuscino giusto per voi, è sempre quello di andare in un negozio e provare con mano, anzi con la testa, il cuscino più adatto. Dopo la prova leggete un po’ di recensioni e compratelo on line, dove volete. La scelta è chiaramente legata alle tue esigenze, a quello del partner a quello dei bambini. Mettiamo che tu soffra di rinite allergica e che durante la primavera non riesca a dormire. Innanzitutto via quel cuscino di lana, compriamo un bel memory foam con aloe vera completamente anallergico. Questo già è un passo avanti. Mettiamo che tua moglie o tuo marito soffrano di cervicale. Per loro andrà bene, almeno per un po’, un cuscino a rotolo che possa lasciare in trazione le vertebre e quindi alleggerire il dolore al collo. Sono due esempi stupidi ma che ti fanno rendere conto che il cuscino non è un orpello del letto ma ne è una parte fondamentale. Non è che qui parliamo di telaio, parliamo di materasso e non parliamo di cuscino. Perché il cuscino è altrettanto importante, anzi forse il più importante. Ti sarà certamente capitato di andare a dormire fuori casa su un cuscino scomodo e non aver chiuso occhio.

Il punto è proprio questo: il cuscino è la base della testa, deve prendere la forma del tuo corpo quando dormi e non deve diventare troppo caldo. L’importante, infatti, di qualunque malanno tu soffra, è che il cuscino non diventi umido per via del calore che non traspira.

Come prendersi cura di un cuscino da letto?

Il cuscino da letto, ora lo abbiamo capito, è più importante di altri elementi che fanno parte del letto. Mettiamola così: cambiamo le lenzuola, ogni settimana, e non facciamo prendere aria al nostro cuscino. Non va bene, questa cosa non va bene, Dobbiamo ragionare sul fatto che il cuscino non debba assolutamente essere umido, proprio per questo bisogna sprimacciarlo ogni giorno, ogni giorno va messo all’aria aperta per un po’, giusto per tirare vuoi un po’ di umido che comunque si forma per via del calore del corpo. Poi il cuscino va lavato, non solo la federa, anche il cuscino va lavato ogni tot. Questo tipo di cuscini moderni sono sfoderabili e sono lavabili, quindi non siate pigri, sono lavabili in lavatrice a 30 gradi.

Come tutte le cose che riguardano il letto ci vuole una cura particolare. Il telaio dovrebbe essere lasciato all’aria, ogni tanto il materasso va tolto e lavato, così come il cuscino. Che il tessuto si antimicrobico o antiacaro non signifca che non vadano lavati. Questo mi ricorda molto quelli non fanno la dieta ma pensano di perdere peso con le barrette bruciagrassi. Se non si fa una dieta equilibrata la barretta non serve a nulla, così come un cuscino sporco resta un cuscino sporco anche se anallergico. Quindi prendiamoci cura di questi che sono gli elementi per un riposo migliore. Dormire ha bisogno di cure, questo lo abbiamo capito con il passare degli anni, quindi anche il letto deve essere un letto di qualità, con elementi di qualità .Un letto con telaio, materasso e cuscino che fanno il loro dovere ci permettono di svegliarci la mattina senza nessun tipo di dolore. E questo non è di certo qualcosa da non tenere in considerazione per far sì che il giorno dopo ci si svegli con una certa energia, con il metabolismo accelerato giusto, e un cervello che funziona bene, un cuore che sta bene. Sapete che dormire bene permette anche all’apparato digerente di star bene? Questo è davvero incredibile, quindi scegliere il miglior cuscino non fa bene solo al nostro collo o alla nostra respirazione, significa iniziare a pensare a una vita sana, con il benessere del corpo e della mente che vanno di pari passo come è giusto che sia.